acqua.jpeg

 

Festa della Grande Invocazione

Festa della Grande Invocazione

 

Ogni anno insieme celebriamo con una meditazione di gruppo la Festa della Grande Invocazione


Qui potete leggere il discorso di apertura 2019

 

"Ciò che ci porta qui questa sera è la nostra COSCIENZA.                                                                
La Coscienza risponde sempre all’energia ed è in grado di indirizzarla e di finalizzarla grazie all’intensità e alla forza del pensiero concentrato.     Questa sera risponde all’energia della Grande Invocazione che ci spinge a riconoscere che questo è il momento in cui dobbiamo stimolare il BENE e la BELLEZZA insiti nella natura umana, aldilà delle condizioni attuali che ogni giorno abbiamo sotto i nostri occhi.    La Grande Invocazione sopraggiunge a noi dalla Gerarchia Spirituale tramite il Cristo, archetipo della perfezione umana conformata esattamente alla volontà divina, che rappresenta la meta evolutiva riposta in ognuno di noi.   Con questo potente mantram, che inaugura la Nuova Era dell’Acquario, si celebra l’impulso dell’umanità verso la completa espressione ed identificazione con la divinità, che si manifesta per mezzo della BUONA VOLONTÀ messa in azione per la realizzazione di GIUSTI E RETTI RAPPORTI fra gli uomini.                                        La Coscienza infatti si esprime ed evolve tramite il RAPPORTO: con sé stessi, con gli altri, con l’ambiente, con la divinità e con la Vita Una che ci pervade.    

 

I rapporti con tutte le vite e i regni di natura che permeano l’Universo sono il presupposto fondamentale per far evolvere la nostra individualità, non più considerata per sé stessa ma educandola al SENSO DI RESPONSABILITÀ, facendo in modo che raggiunga quel preciso stato d’innocuità e di volontà di amare veramente, in relazione a ciò che serve e che le viene richiesto.   Per fare questo dobbiamo smettere di considerare i rapporti dal punto di vista materiale associandoli a delle “cose” intercambiabili o da usare a nostro piacimento. 

I rapporti sono VITE che noi alimentiamo costantemente.                                                                              
I rapporti sono il fattore decisivo della nostra stessa evoluzione come Coscienza Planetaria.

Questo è un concetto fondamentale, perché prevede di liberare in noi l’Atto d’Amore più elevato: l’AMORE CHE PROTEGGE E PRESERVA LA VITA, rendendoci sempre più consapevoli che gli eventi a cui noi siamo soggetti sono profondamente condizionati dalle nostre costanti emanazioni mentali, emotive e fisiche.

La vita che viviamo è il riflesso di ciò che siamo.                                                                                               
La vita che vediamo è lo specchio di ciò che pensiamo.                                                                                                         
I rapporti che costruiamo sono il risultato di ciò che conosciamo in merito al funzionamento del nostro Cuore e della nostra Mente:  “Come pensa il mio Cuore?”. “Come ama la mia Mente?”. 

 

Conoscere sé stessi è da sempre un cardine sacro per coloro che ricercano la verità, perché sanno che così possono rispondere alla Vita e alle singole esistenze che gli vengono incontro.

La Grande Invocazione difatti è un appello profondo all’idea di FRATELLANZA come unione fiduciaria, salda e incrollabile, basata sulla serietà e sulla severità che la vita ci insegna ogni giorno. 

 L’Antica Saggezza dice che per rendere efficace un mantram bisogna attenersi alle regole della Scienza dell’Invocazione e dell’Evocazione, che si basa sull’assioma:                                     

 “Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto.”                                                  

 (Luca 11:9 e Matteo 7:7)                                                                                                                             

 Quindi bisogna sapere “cosa chiedere”, “perché chiederlo” e  “come chiederlo”.

 

Per questa ragione la concentrazione è fondamentale; e ciò che attiva la concentrazione è l’energia primaria della VOLONTÀ: l’intenzione chiara e netta riposta nella nostra Coscienza. Imparare a lavorare con questa energia spirituale in modo innocuo è una componente essenziale del servizio che possiamo offrire, perché l’innocuità non è qualcosa di passivo, ma uno stato della mente che non nega l’azione dinamica e comporta controllo e presenza costanti sul sé inferiore, che deve essere ispirato dall’Amore Intelligente, per poter contribuire alla realizzazione del Bene Comune.                                                                             

Esprimere innocuità spirituale nelle circostanze più avverse e critiche della nostra vita richiede il contributo della forza dell’Anima e la capacità di esercitare il coraggio, ed è questo connubio che porta alla luce la VOLONTÀ DEL CUORE: volontà di fondere per portare alla sintesi, volontà di aiutare l’evoluzione, volontà di collaborare alla realizzazione del Piano Divino: la volontà di contribuire alla creazione e al consolidamento della Vita.                                      

Non ogni tanto… Sempre!                                                                                                                                                 La Grande Invocazione è potente e dinamicamente efficace se pronunciata con il potere dell’Anima e l’attenzione diretta della mente sul suo significato.                                                                  

 In questo modo produce i cambiamenti necessari, distrugge ciò che deve essere eliminato o finito, e inserisce nella struttura della vita del gruppo ciò che serve per la saggia ricostruzione della vita individuale. Riorienta la coscienza dell’umanità per demolire e ricostruire la forma-pensiero planetaria, che gli uomini hanno creato in passato e che ha dato (e dà tuttora) risultati così disastrosi e catastrofici. Apre la porta della nuova Era, inaugurando così una nuova e migliore civiltà.

 

Il dovere dell’umanità è quello di unire i propri sforzi con quelli della Gerarchia Spirituale, per potenziare l’efficacia del lavoro dei Maestri di Saggezza, producendo stupendi risultati per l’Evoluzione.

Il Cuore degli uomini deve diventare saldo. Le sue pulsazioni devono essere sane per poter reggere questo grande Ritmo Respiratorio.                                                                                                                                

 La Mente va ordinata e condotta a ricoprire il suo ruolo di controllo delle energie e delle conoscenze che vengono liberate. 

Il Cuore e la Mente dell’uomo possono e devono unirsi.                                                                                           
La civiltà da ricostruire è il risultato di questo accordo.                                           

L’umanità deve mostrare l’Intelligenza dell’Amore.                                                                          
La saggezza nell’azione e l’utilità dell’Amore, rappresentano la Verità necessaria per la nostra rigenerazione.                                                                                                                                    
Il Potere di riconoscere la Verità è il risultato della Saggezza maturata nell’applicazione dell’Amore.                                                                                                                                                
La fiamma dell’Intelligenza ne è una diretta conseguenza.

 

Che la Volontà, l’Amore e la Luce  siano sempre attivi in noi per Unirci in Spirito!"

 

blueskies3-wallpaper-1920x1080
BBBAPERTURACAUMA

 

Via Moncalvo, 72 - 20146 Milano - Tel. 024041735 - e-mail: info@cauma.it

Create a website